MARCIANISE – Tragica fatalità o gesto estremo. Intorno alle ore 8.30 di questa mattina una donna di 55 anni è stata travolta e uccisa da un treno regionale in corsa alla stazione di Marcianise, in provincia di Caserta. Sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato di Marcianise e la polfer di Caserta per far luce sulla vicenda.

Secondo le prime ricostruzioni del caso, Raffaella Maietta, un’insegnante residente nel quartiere periferico della città, si sarebbe recata in stazione per prendere il treno sulla tratta ferroviaria Caserta-Napoli che l’avrebbe condotta verso la scuola in cui è docente.

Inutile l’intervento tempestivo dei sanitari del 118, che hanno potuto solamente constatare il decesso della donna, morta sul colpo.

Sono ancora poco chiare le dinamiche che avrebbero portato l’insegnante a finire sui binari prima dello scontro. Gli investigatori, dai primi rilievi, ipotizzerebbero si sia trattato di un incidente.

La salma sarà trasportata all’istituto di Medicina Legale di Caserta per l’esame autoptico, disposto dall’autorità giudiziaria, che fornirà maggiori informazioni sull’accaduto.

La società Trenitalia ha annunciato la sospensione momentanea del traffico ferroviario sulla tratta Caserta-Napoli per permettere le indagini del caso.

Di Bruno Aiello

Sognatore sociale figlio della generazione Z. Studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa. Provo sempre ad essere la miglior versione di sé stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.