NAPOLI – Salvatore Cosentino Segretario confederale Uil Campania è intervenuto questa mattina a ‘’Generazione X’’ trasmissione in onda in diretta su Canale Uno Tivù rilasciando le seguenti dichiarazioni:

E’ stato un anno complicato per la scuola in Italia ..

La scuola resta ancora un grande punto interrogativo poiché esistono tante questioni irrisolte e mi riferisco alla riduzione del numero di alunni per classe e alle misure relative ai mezzi pubblici per permettere un distanziamento.

Quando avverrà la reale ripresa?

Dovrebbe succedere a Settembre. Bisogna ampliare gli organici, inserire equipe medica e vaccinare gli alunni. In ogni caso cerchiamo di guardare speranzosi riguardo la funzione sociale della scuola.

Quanto ha influito la Dad sull’aspetto psicologico degli alunni?

Tanto. Si è dovuto affrontare una situazione complessa da parte del personale. La Dad dovrà rappresentare l’eccezione e non la regola. Non è pensabile sostituire la didattica in presenza con quella a distanza.

E’ vero il piano estate?

Si. Sono state già impegnate tantissime risorse. Tuttavia questa misura non va confusa con il mosaico complessivo che ridisegna la scuola italiana. La presenza a scuola implica condizioni nuove con i lavoratori.

Al di là delle problematiche legate all’edilizia scolastica, di cosa ha bisogno oggi la scuola?

Gli studenti hanno bisogno di laboratori, palestre e luoghi dove si possano esercitare a pieno tutte le attività utili alla crescita del singolo. Immaginiamo come modello i campus di altre nazioni. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *