De Luca scuole chiuse

Il Presidente regionale Vincenzo De Luca ha analizzato i dati covid in Campania e ha ufficializzato la proroga a fine gennaio della chiusura delle scuole medie ed elementari durante la consueta diretta istituzionale.

COVID E NUOVE MISURE

<< La Campania resterà in zona bianca. Il Dato RT arriva all’1,6%, siamo fortemente a rischio. Abbiamo superato i 200.000 contagi e non siamo ancora al picco. Questo è anche causa del Governo delle mezze misure. Troppi ritardi. La Lega e Fratelli d’Italia non hanno proposte e rallentano i processi amministrativi. L’obbligatorietà della vaccinazione sopra i 50 anni sarà effettivo a metà febbraio. Il decreto uscirà a breve. Si introduce l’obbligo del green pass per chi va dal barbiere, dal parrucchiere e dall’estetista. Ma chi controllerà la certificazione verde? Per le quarantene non si capisce niente. Chiudiamo le discoteche perché sono luoghi di contagio, ma non facciamo nulla per bloccare la movida. Per quanto riguarda la distribuzione dei vaccini per densità abitativa, la Campania è stata fortemente penalizzata, è una vergogna. Se continua questa storia ci rivolgeremo alla Magistratura penale >>.

RIPRESA DELL’ANNO SCOLASTICO

<< Con grande sincerità affermo che a questo punto la posizione più comoda sarebbe non fare niente. Ma c’è da stare male nel vedere questo caos in vista del 10 gennaio. Non voglio che i nostri bambini siano trasformati in cavie dell’opportunismo. Aprire le scuole in questa condizione rovinerebbe la serenità di tutti. In Campania abbiamo 3000 positivi nell’ambito del personale scolastico e 19.000 positivi nella fascia 0 – 19. I sindaci ci invitano a ritardare di 2 o 3 settimane la riapertura delle scuole. I presidi non sono in condizione di garantire in sicurezza la riapertura delle scuole. Credo che non riapriremo le scuole medie ed elementari il 10 gennaio. Per il resto vedremo di seguire con attenzione la situazione del contagio nei prossimi giorni >>.

IN CONCLUSIONE

<< Per me la priorità è e resta il mondo della scuola. Dobbiamo fare di tutto per consentire la didattica in presenza anche per i più piccoli. Non me la sento di fare finta di niente. Vi invito a vaccinarvi e a seguire tutte le norme per superare questa situazione quanto prima >>.

Di Bruno Aiello

Sognatore sociale figlio della generazione Z. Studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa. Provo sempre ad essere la miglior versione di sé stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.