vaccino covid contro varianti

Torna l’appuntamento settimanale con la diretta istituzionale del Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca che ha aggiornato i cittadini sullo svolgimento della guerra in Ucraina, sulla possibile crisi economica e sull’aumento dei casi covid sul territorio.

GUERRA IN UCRAINA

<< La certezza è che adesso decideranno le armi. Alcuni corrispondenti televisivi sono improbabili. Piagnerelli, di RaiNews24, si collegava da Kiev con uno sfondo di macerie. I Ministri della Difesa si sono riuniti in Germania per decidere le armi da mandare in Ucraina. C’è stata una corsa a rialzo per chi offriva più armi. E’ stato un incontro all’insegna della logica di branco. Molto appassionante. In Turchia, membro della NATO, è stato condannato all’ergastolo un signore che ha fatto una manifestazione contro Erdogan. L’Europa si fa portavoce della democrazia e intanto accade questo.

L’Italia potrebbe inviare un Ucraina un generale già pronto (ndr, Figliuolo), per far cessare in una settimana la guerra con il metodo Astrazeneca. Putin ha detto di poter utilizzare armi mai viste, lasciandoci in sospeso. Io penso che una di queste armi sia la bomba Maradona.

C’è un popolo massacrato che non interessa a nessuno >>.

COVID

<< Abbiamo un numero di positivi superiore rispetto l’anno scorso. Oscilliamo tra i 60.000 e gli 80.000. Ci sono molti più asintomatici. Il Covid non è stato cancellato. Il dato della Cina preoccupa. Lì hanno iniziato una campagna vaccinale con un altro vaccino. Emergono nuove varianti che possono riaccendere il focolaio. In Campania manterremo la mascherina fino a settembre >>.

LAVORO ED ECONOMIA

<< Ci avviciniamo al primo maggio. Sarà un giorno di preoccupazione. Abbiamo avviato come Regione la stabilizzazione di 436 dipendenti del CTP. Nei centri per l’impiego sono in atto investimenti per l’innovazione tecnologica e abbiamo dato lavoro a 500 giovani tramite un concorso. Il Ministro dell’Economia italiano ha detto in un intervento pubblico che avremo una diminuzione del PIL del 1,4% nel 2022. Il livello di inflazione è preoccupante. Si rischia la carenza di fonti energetiche e la caduta della domanda, dunque una crisi economica pesante. Come Regione abbiamo da investire quindici miliardi di euro >>.

AMBIENTE

<< Abbiamo ottenuto la riduzione a metà della maxi multa dell’Unione Europea. La Campania ha impiegato sette anni per raggiungere questo obiettivo. Proveremo ad eliminarla del tutto >>.

CULTURA

<< Abbiamo presentato il programma del “Campania Teatro Festival”, si partirà il 10 giugno. Faremo base a Capodimonte, ma ci saranno eventi estesi su tutto il territorio regionale. Si presenterà a breve il “festival di Ravello” e un'”Estate da re”. Entra nel vivo invece il programma di Procida capitale della Cultura >>.

IN CONCLUSIONE

<< Voglio ricordare il professore Abamonte, uno dei luminari del diritto del nostro Paese. Rinnovo alla famiglia i sentimenti di amicizia, affetto e ammirazione. Un busto in sua memoria è stato posto a Castel Capuano >>.

Di Bruno Aiello

Sognatore sociale figlio della generazione Z. Studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa. Provo sempre ad essere la miglior versione di sé stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.