NAPOLI – Vincenzo De Luca, Governatore della regione Campania ha rilasciato, attraverso una diretta istituzionale, i dati Covid dell’ultima settimana, ufficializzando l’ingresso della Campania in zona arancione. Il Presidente ha inoltre fornito le novità in ambito scolastico e lavorativo.

VACCINI

In questi ultimi mesi abbiamo visto un mercato nero di vaccini. Da quando c’è il Commissario Figliuolo la situazione è peggiorata ulteriormente. La Campania ha ricevuto un numero di vaccini pari al 25% in relazione alla popolazione. Siamo l’ultima regione per la distribuzione di vaccino Pfizer e Moderna. E’ scandaloso che né i grandi organi di informazione né le forze politiche abbiamo coraggio e dignità di porre rimedio a questa vergogna.

Dovremmo essere tutti uguali dinanzi la legge e lo Stato.

Abbiamo 200.000 cittadini campani privati del vaccino. Chiedo alle forze politiche di dare una risposta chiara.

Tra oggi e domani vaccineremo il 100% degli ultra 80enni. E’ un altro grande obiettivo dopo aver completato la vaccinazione di tutto il personale sanitario.

La Campania metterà a disposizione di tutta l’Italia i restanti vaccini Sputnik.

Completeremo con la consegna di 200.000 tessere di avvenuta vaccinazione.

GOVERNO

Qual è la linea generale da seguire per sconfiggere il Covid?

Dobbiamo collaborare perché i problemi sono complicati, però bisogna avere le idee chiare e non improvvisate.

La Campani ha avuto una linea di grande rigore e abbiamo ancora 2.000 positivi al giorno.

Siamo in una fase diversa rispetto a 2 anni fa, però ci vuole ancora rigore ma buonsenso. E’ necessario mantenere la vaccinazione per fasce di età e contemporaneamente guardare sempre più al rilancio dell’economia e del lavoro.

Chiedo al Governo di spiegarci le incoerenze rispetto la linea di rigore attualmente in uso.

Vacciniamo il personale scolastico per far fronte all’apertura delle scuole, dunque per necessità, ma continuiamo a rispettare il sistema delle fasce. E’ un paradosso.

CAMPANIA ZONA ARANCIONE

Torneremo in zona arancione. Da lunedì i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado andranno a scuola al 50%.

Sarebbe necessario vaccinare i conducenti dei mezzi di trasporto per garantire totale sicurezza alle famiglie.

MONDO DEL LAVORO

E’ di fondamentale importanza far rientrare sotto controllo la situazione del comparto turistico entro questa estate.

La stessa cosa vale per il comparto della ristorazione. C’è un paradosso, si attribuisce la colpa ai ristoranti ma nessuno parla della movida.

Adesso entreremo in zona arancione ma come si contrasterà il traffico di persone?

Le attività di ristorazione devono concludersi entro le 23 o 23.30, dopo mezzanotte ci sarà il coprifuoco.

In questi giorni non ho visto alcuna pattuglia controllare che le persone rispettino le ordinanze per contrastare il Covid.

PER LE ISOLE

Dobbiamo preparare da oggi l’evento di Procida capitale della cultura 2022. Una volta finiti gli ultraottantenni dovremo vaccinare tutti gli abitanti delle isole a cui seguirà una campagna di promozione turistica delle nostre isole.

Vaccinare il comparto turistico è molto difficile, mancano purtroppo i vaccini sia al nord che al sud.

IN CONCLUSIONE

E’ stata una giornata di chiarimento rispetto a tante scemenze. Siate orgogliosi di quello che state facendo. E’ importante che anche in zona arancione nessuno si dia alla pazza gioia. Ci vuole grande rigore, altrimenti si ritorna indietro.

Di Bruno Aiello

Sognatore sociale figlio della generazione Z. Responsabile della redazione per l'emittente televisiva regionale CanaleUno. Studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa. Provo sempre ad essere la miglior versione di sé stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *