L’evento di Slow Food ormai giunto alla 15esima edizione

Roma, 9 lug. (askanews) – Individuare una nuova prospettiva che metta gli esseri umani dentro la natura, come parte del tutto, vivendo l’esperienza di Terra Madre Salone del Gusto 2024, a Torino, Parco Dora, dal 26 al 30 settembre. Organizzata da Slow Food, Città di Torino e Regione Piemonte, la 15esima edizione di Terra Madre quest’anno pone l’accento sulla necessità di una nuova relazione con la natura, attraverso il cibo, scegliendo come claim We Are Nature.

Ad accogliere le persone in visita alla manifestazione i tremila delegati da 120 Paesi e gli oltre 600 espositori del Mercato italiano e internazionale. Tra questi sono circa 180 i Presìdi Slow Food che partecipano dall’Italia e dall’estero, un terzo in più rispetto a due anni fa.

Tra le novità di quest’anno, l’ingresso riservato a buyer, operatori del settore, giornalisti e soci Slow Food dall’Italia e dall’estero che possono così visitare il Mercato e conoscere gli espositori in anteprima.

Centrale anche quest’anno la riflessione sulle principali questioni di attualità come la crisi climatica, il ruolo delle multinazionali nel sistema alimentare, la giustizia lungo la filiera del cibo, il futuro delle aree interne e delle terre alte, la concreta possibilità di nutrire l’umanità attraverso modelli agricoli che rispettino la natura.

Quest’anno la manifestazione sarà anche l’occasione per riunire il Tavolo Nazionale sui Sistemi Alimentari, a cui parteciperanno esperti della filiera agroalimentare italiana insieme alle principali città italiane, “per delineare la posizione dell’Italia sul cibo, sostenibilità e sicurezza alimentare a livello internazionale, ha annunciato il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *