Il ministro dell’Interno Darmanin: devono impedire che estremisti di destra e sinistra creino disordini

Roma, 7 lug. (askanews) – Di fronte al rischio di disordini a margine della notte elettorale in Francia, che comincerà al termine del secondo turno delle legislative alle 20 di questa sera, il ministro dell’Interno, Gerald Darmanin, ha annunciato la mobilitazione di 30.000 agenti di polizia e gendarmi, di cui 5.000 a Parigi e nei suoi sobborghi. Un “dispositivo molto imponente” che deve impedire che “l’ultrasinistra o l’ultradestra approfittino di questi risultati per creare disordine”, ha detto.

La breve campagna elettorale di questo scrutinio è già stata contrassegnata da aggressioni, minacce, violenze. Sono stati 51 i candidati o i semplici militanti, fra cui la portavoce del governo Prisca Thevenot mercoledì sera a Meudon, aggrediti mentre distribuivano volantini o affiggevano manifesti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *